AREA CRANIOFACCIALE

Area Craniofacciale

L’area craniofacciale rappresenta la sede di localizzazione del maggior numero di patologie, congenite e non, che giungono all’osservazione della nostra Unità Operativa. Esse spaziano dalle semplici cisti dermoidi alle complesse alterazioni delle craniostenosi sindromiche (Malattia di Crouzon e Sindrome di Apert) includendo anche la patologia traumatica ed oncologica.

Ci è sembrato opportuno racchiuderle in questo grande contenitore per renderne più chiaro l’inquadramento clinico e le possibilità terapeutiche.

  • Tutto
  • Chirurgia Craniomaxillofacciale
  • Craniostenosi e Dismirfismi Craniofacciali
  • Distrazione Osteogenetica
  • Patologie

CRANIOSTENOSI SINDROMICHE

Con il termine di craniostenosi (craniosinostosi) sindromiche si intende un gruppo di malformazioni del cranio e della faccia dovute al

IPERTELORISMO

Con il termine “ipertelorismo” si intende una rara condizione nella quale la distanza tra le due cavità orbitarie è superiore alla

MICROSOMIA CRANIOFACCIALE

La microsomia craniofacciale racchiude una gamma di malformazioni del cranio e della faccia caratterizzate dall’alterata formazione in fase embrionale delle

FISTOLE E CISTI LATERALI DEL COLLO

Le fistole laterali del collo sono malformazioni caratterizzate da tragitti fistolosi che sboccano con un piccolo foro cutaneo nella porzione

CISTI DERMOIDI

La cisti dermoide del bambino è una massa sottocutanea che contiene al suo interno tessuti normalmente presenti negli strati superficiali

TRAUMI CRANIOFACCIALI

I traumi craniofacciali nei bambini e giovani adulti (0-18) avvengono con una frequenza di un decimo in rapporto agli adulti;

CRANIOSTENOSI

Con il termine di craniostenosi (craniosinostosi) si intende un gruppo di malformazioni del cranio e della faccia dovute al prematuro

CHIRURGIA CRANIOMAXILLOFACCIALE

Con il termine di chirurgia craniomaxillofacciale si intende quella branca della chirurgia plastica che si occupa della correzione delle anomalie

DISTRAZIONE OSTEOGENETICA

L’allungamento delle ossa della faccia è una metodica che si affermò, tra gli anni 60 e 70, grazie agli studi

ONCOLOGIA CRANIOFACCIALE

Le neoplasie che possono interessare il distretto craniofacciale in età pediatrica sono molteplici e possono originare da strutture specifiche dell’area

PADIGLIONE AURICOLARE

L’embrione umano è provvisto di un apparato branchiale che scompare entro il cinquantesimo giorno di vita intrauterina. Soltanto una piccola

PALPEBRE

Le malformazioni orbito-palpebrali sono una delle più importanti patologie che riguardano l'estremo cefalico. Tra le malformazioni che causano problemi di